Friday, January 9, 2015

Episode X - first draft

Mi accorgo che quando corro, sempre più spesso perdo la concentrazione. Perdo interi passaggi delle interviste, a volte anche di quelle più interessanti della BBC come quella di stamani che parlava degli investimenti in Libia. Mi ritrovo a contare il numero dei passi in maniera quasi automatica. Era tanto che non mi succedeva e non è un buon segno. La disattenzione porta a errori, spesso cose da poco ma, prima o poi, mi diceva sempre mio nonno, se fai tante cose con persone che non conosci e che non hanno i tuoi ritmi e non sei concentrato, puoi commettere errori anche gravi. Molto gravi. Esiziali - e fu così che imparai una nuova parola. Per ora mi è solo successo di inciampare un paio di volte su qualche pietra fuori asse, anche perché certe mattine quando piove è quasi buio in riva al Tevere, ma non è detto che la mancanza di concentrazione sia solo possibile durante la corsa.


Email WSJ Editorial Office - "Good morning senator. As said yesterday, please find below the letter as published in this morning WSJ European edition. Best, PL
 

"Fouad Ajami does not dedicate time, six years after the attack on Iraq, to address how the coalition went to war. His competence could be of assistance in addressing what options were before the heads of governments of the U.S., the U.K., Australia, Spain, Portugal and Italy in the fall of 2002. In fact, in an interview which appeared both in the U.S. and the Spanish press, Prime Minister Josè Maria Aznar spoke of a real possibility to create the political conditions for a peaceful, but one not immune from prosecution, transfer or exile, for Saddam Hussein, which could have averted a military intervention.
 

Some sort of action against Iraq was certainly necessary, and long time due. The choices that were made to pursue the ousting of Mr. Hussein have not only proven to be expensive, and not yet as effective as predicted, but have also disqualified the promotion of democracy as a weapon of mass attraction, for which we could pay dearly in the future".
 

Io - "Thanks! Have a good day".

 

FW email to UfficioStampaPD - "Compagni buongiorno, siete autorizzati a suggerire all'ufficio stampa del Senato di includere la mia letterina pubblicata stamani dal Wall Street Journal sulla guerra in Iraq nella rassegna stampa. Spasibo!"
 

Email UfficioStampaPD - "Ormai sei irrecuperabile! Prima il Financial Times ora il Wall Street Journal! Ti manca Forbes e poi abbiamo coperto tutto il gotha della finanza imperialista! Dasvidania tavarish! Serena"
 

Io - "Ti fai gioco di me solo perché l'Economist non mi ha mai pubblicato! Per recuperare la tua stima liberal scriverò al Guardian ok? Ciao!"

 

WhatsApp Edo - "Mi sa che ti sei dimenticato che stamani avevi l'incontro cogli iraniani, sono appena arrivati in ufficio…"
 

Io - "No no sto arrivando. Scusami"
 


Ufficio, Palazzo Cenci, Piazza Sant'Eustachio, Roma.
 

Io - "Buongiorno consigliere Azadi, e scusate il ritardo. A cosa devo l'onore?"
 

A - "Buongiorno senatore e grazie per il tempo. Per una volta non abbiamo chiesto un incontro per mettervi in guarda dalle vostre frequentazioni contro-rivoluzionarie. Oggi siamo qui per sollecitare un vostro intervento per quello che sta succedendo in Bahrein. Forse perché si tratta di un attacco alla comunità sciita nessuno ne parla, neanche voi? Non siete forse voi sempre pronti a criticare chiunque violi i diritti umani? Perché non avete detto nulla sulle stragi a Manama?".
 

Io - "Grazie della sincerità consigliere. Comprenderà la franchezza della ima risposta. Non penso di esser uno a cui occorra dare lezioni in materia di dritti umani, specie da qualcuno che viene da un paese dove non si pratica ciò che si richiede ad altri. Detto questo, giusto ieri ho ricevuto un invito per un dibattito sulle cosiddette primavere arabe dove sarà presente anche un rappresentante della Al-Wefaq National Islamic Society. Penso di aver soddisfatto le vostre preoccupazioni. Altro di cui parlare?".
 

A - "Le altre le conosce, ma questa era la più urgente".
 

Io - "Bene. Buona giornata".

 

WhatsApp FrancescoDiLello - "Il deputato di Al-Wefaq chiede se vi potete vedere prima della trasmissione per far due chiacchiere in tutta calma. Magari ci vediamo in quel ristorante libanese vicino alla Radio?"
 

Io - "OK. Pensa te che dall'ambasciata iraniana hanno mandato il tuo amico Azadi per farmi la predica! Gli ho detto della trasmissione, pensaci tu a fargli sapere quando andrà in onda che io perdo la pazienza quando parlo con qualcuno del governo iraniano. Grazie a dopo!"
 

F - "Certo.  A dopo"

 

Email Presidente Pini - "Cari parlamentari, relativamente all'incontro avuto ieri sulla Vostra missione in Iraq, i servizi mi hanno appena fatto avere il documento in allegato con ulteriori informazioni sulla sicurezza in quella regione irachena. Come potrete vedere, confermano che non solo non sarà possibile garantire la vostra sicurezza da Erbil in poi, ma, in caso fosse necessario, anche un'operazione di extraction potrebbe esser garantita esclusivamente dagli americani - che però andrebbero informati in anticipo. Dalla Farnesina mi dicono che di solito gli USA non si assumono la responsabilità per non nationals, neanche se parlamentari. Torno quindi a chiederVi di soprassedere. Son certo che comprenderete. Un saluto, GP".
 

Email Zizzoli - "Grazie Presidente, ho letto il briefing paper in allegato e, anche a seguito della cose che cisamo detti nel Tuo ufficio ieri, ho deciso di non prender parte alla missione. Non mancheranno altre occasioni per occuparci della faccenda anche da Roma. Buona giornata a tutti!"
 

Io - "Grazie Presidente. Mi è già capitato di andare in Kosovo e Afghanistan quando 'non ero nessuno' e in momenti in cui, specie nei Balcani, la sicurezza non poteva esser garantita da nessuno. Confermo quindi il mio viaggio. Al posto dei parlamentari che hanno deciso di non venire verranno altri cittadini - e non tutti italiani. Vi faremo comunque avere tutti i dettagli della logistica, e in inglese, just in case. Cordialmente".

 

SMS Lolli - "Mi ha chiamato Pini per dirmi di convincerti a non andare. E' sinceramente preoccupato per la vostra sicurezza. Sei davvero sicuro di voler andare? Forse tra qualche mese le cose potrebbero esser meno rischiose?"
 

Io - "Fra qualche mese, Camp Ashraf potrebbe non esistere più… Non ti preoccupare, andrà tutto bene".

L - "Buona fortuna!"

 

WhatsApp Edo - "Un mio amico al gabinetto del ministro degli esteri mi chiede se hai bisogno del visto per andare in Iraq?"
 

Io - "Lo facciamo all'aeroporto in Kurdistan. Cerca di selezionare con cura le persone con cui ti confidi, che qui sanno sempre tutto tutti, e alle volte ancor prima che accada… ;-) Se non fai il bravo ti ci porto e ti ci lascio!"
 

E - "Sai che gli fanno a quelli come me?"
 

Io - "Ai pettegoli dici? Gli taglieranno la lingua. Mi pare il minimo!"
 

E - "Si appunto tagliano…"

 

WhatsApp M - "Grazie per stamani. Ho finito ora di piangere. Le tue braccia son sempre rassicuranti".

 

SMS KZ "Dîner chez moi avant avant ton départ?"

Io - "Avec plaisir. Nouvelle cuisine sénégalaise s'il te plait…"
 

K - "Bien sûr mon Ven."

No comments:

Post a Comment